19.3.13

and it was all, Yellow





Era il colore del sole sempre presente sui nostri disegni da bambine allegre e spensierate, del melone estivo da mangiare nel pomeriggio. Quello a cui si fa riferimento, nel dialetto della mia terra, quando si ha avuto una gran paura, quello che ci aiuta a trovare all'occorrenza un numero che ci serve per un imprevisto tra le pagine di una guida casalinga.
E' quello che all'università ci hanno insegnato a capire, assieme al rosso e al blu, come colore primario e come manifestazione del fare architettonico di Le Corbusier. Assieme al ciano e al magenta faceva parte delle cartucce consumate a migliaia, ai tempi delle stampe dei disegni da portare a correggere per imparare le regole della Composizione Architettonica. E' uno dei colori che l'uomo percepisce in natura e come complementare di spettro ha il viola. E' il modo in cui chiamiamo un genere di lettura, che per quanto a me non piace tanto, gode di tanti sostenitori. 
Ci ricorda le atmosfere dell'Asia, dove il Buddha ne fa simbolo di saggezza, o le infinite code nelle città dall'altra parte dell'Atlantico, dove questo colore popola le strade e disegna le storie di New York coi suoi taxi. 
Ci ricorda le cose semplici come gli agrumi della Costiera Amalfitana che io amo da morire, una canzone dei Coldplay o le stelle che lasciavano contarsi la notte di San Lorenzo in riva al mare assieme al nostro amore estivo.

E' il giallo.
E quest'estate dipingerà le strade, le spiaggie e i nostri armadi più che mai.
E al diavolo tutti quelli che l'hanno sempre definito un colore difficile! Io già lo adoro. 













Look at the stars 
look how they shine for you and everything you do 
yeah they were all yellow 
I came along 
I wrote a song for you and all the things you do 
and it was called yellow 
So then I took my turn oh wh at a thing to have done 
and it was all yellow 
your skin oh yeah your skin and bones 
turn into something beautiful and you know 
you know I love you so, you know I love you so 
I swam across 
I jumped across for you oh what a thing to do 
'cos you were all yellow 
I drew a line 
I drew a line for you oh what a thing to do 
and it was all yellow 
and your skin oh yeah your skin and bones 
turn into something beautiful and you know 
for you I bleed myself dry, for you I bleed myself dry 
it's true 
look how they shine for you 
look how they shine for you 
look how they shine for 
look at the stars 
look how they shine for you 
and all the things that you do




3 commenti:

  1. Io lo adoro. Quanto sono belle le scarpe della terza foto? Splendide queste immagini.

    Valeria
    http://myurbanmarket.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Mi è sempre piaciuto!! Queste immagini poi sono stupende!!
    Fabiola

    wildflowergirl

    RispondiElimina
  3. Amore puro per questo colore *_*




    Baci ♥
    BecomingTrendy

    RispondiElimina

Grazie del tuo commento, sarà un piacere per me ricambiare la tua visita.